Diagnosi e studio efficienza energetica

La diagnosi energetica di un fabbricato si pone l'obiettivo di capire in che modo l'energia viene utilizzata, quali possano essere le cause di eventuali sprechi, per poter giungere ad un piano energetico che valuti non solo la fattibilità tecnica ma anche e soprattutto quella economica di eventuali interventi migliorativi.

Si tratta di un’analisi approfondita sia dei dati relativi alla natura di un fabbricato e dei suoi elementi costitutivi, sia di quelli riguardanti il consumo di energia dei vari tipi di impianto al suo servizio.

Analizzando qualsiasi involucro edilizio, la sua forma, la natura dei materiali che lo compongono, analizzandone i consumi e le utenze (elettriche, termiche, frigorifere, acqua) valutando potenza, fabbisogno/consumo orario, ore di lavoro ecc. ci si pone l’obiettivo di:

  • definire il bilancio energetico di un edificio
  • individuare eventuali interventi di riqualificazione e miglioramento sia dell’involucro che degli impianti
  • valutare per ciascun intervento le opportunità tecniche ed economiche
  • migliorare le condizioni di comfort e di sicurezza
  • ridurre le spese di gestione

Negli stati membri dell'Unione Europea è ormai da tempo entrata in vigore l’attestazione di  Certificazione Energetica che accompagna i nostri edifici e che ne determina la natura in termini di fabbisogno energetico.

La diagnosi è lo strumento per giungere alla certificazione, ma è soprattutto utile per individuare e correggere gli sprechi energetici e promuovere azioni che portino ad una riduzione dei consumi.


TORNA
IN ALTO